menu ]

Viaggi e Birra ]
locali e birrerie ]
comunicati stampa ]
tecniche per Homebrew ]
AreaBirra intervista... ]

Speciali ]

Area Riservata ]

Articoli correlati ]

Costruzione di un mulino a rulli tipo maltmill, crankandstein, barleycrusher
a cura di Davide (jOkz)
a cura di Davide (jOkz)

Social networks ]

AreaBirra.it Youtube Channelaccedi al canale
suggerisci un video

Areabirra.it Facebook Group iscriviti al gruppo

visualizza il profilo

bookmark

Supporters ]

la tua pubblicità qui! clicca per informazioni

]

Costruire un sistema a controflusso per il raffreddamento del mosto - 13/10/2008

Un sistema molto efficace di raffredamento del mosto è il controflusso: una serpentina di rame o acciaio avvolta in un tubo dell'acqua.
Il processo è semplice: l'acqua fredda passa tra il tubo di gomma e la serpentina e il mosto passa dentro la serpentina in senso contrario.In questo modo l'acqua raffredda il mosto molto velocemente
e alla temperatura ideale (circa 1-2° maggiore dell'acqua che usiamo per raffreddare).

Materiale utilizzato:

-7mt di serpentina di rame, diametro esterno 10mm
-7mt di tubo di gomma da giardino, diametro esterno 20mm
-2 spezzoni di tubo di rame lunghi circa 40mm, diametro esterno circa 16mm
-2 connettori T da ½ pollice
-2 raccordi per tubi da 16mm
-2 riduzioni per tubi da 10mm
-2 raccordi da ½ pollice per attacchi rapidi
-2 attacchi rapidi da giardino

 

Prima di tutto stendere tutta la serpentina di rame per terra, dritta, in modo tale da riuscire ad infilarla dentro al tubo di gomma.
Non è un'operazione facile, ma con un pò di pazienza e molto sapone e un amico che ti aiuta si riesce.
A questo punto con molta delicatezza si dovrebbe creare a mano una spirale.
Ci si può aiutare anche con una pentola grossa, arrotolando la gomma e serpentina attorno alla pentola.
Dopodichè tagliamo il tubo di gomma che ci rimane fuori dalla spirale e colleghiamoci le nostre T e i relativi connettori usando del teflon nel filetto.
Avvitiamo anche gli attacchi rapidi sempre usando del teflon e proviamo l'impianto controllando se c'è qualche perdita.

All'uscita ho voluto montare una pompa da trapano che prende il mosto dalla pentola e lo spinge nel fermentatore.
E' stata messa alla fine in quanto il mosto arriva già raffreddato e non ha problemi di temperatura:
all'inizio con il mosto a temperatura alte poteva avere qualche problema.
Il primo utilizzo con la pompa non mi ha molto soddisfatto, quindi sto pensando ora se fare delle prove senza o continuare cosi, vedrò.

La prima prova però è stata soddisfacente in termini di risultato:
- Temperatura mosto: 98°
- Temperatura acqua del rubinetto nel controflusso: 17,3°

In poco meno di 2 min ho raffreddato 7lt di acqua a 98° fino a 26,7°.
Direi che non è male, considerando che ho usato l'acqua del pozzo che è più calda di quella di casa.
Con l'acqua di casa che si aggira sui 13-14° penso di riuscire ad arrivare alla temperatura ottimale.

 
L'articolo è disponibile anche in versione .PDF. Clicca qui per scaricarlo 
 

Bibliografia e sitografia

Cito per correttezza la fonte da cui ho preso ispirazione per la realizzazione del controflusso:
Alessandro di HBS,
http://www.hbsardi.it/modules.php?name=Content&pa=showpage&pid=21

Alcune fotografie:

 
 
 
 
 

Elenco di tutti gli articoli

Per leggere l'articolo cliccare su uno dei titoli. E' anche possibile ottenere il feed RSS/XML degli ultimi cinque articoli.