Speciali ]

Area Riservata ]

Social networks ]

AreaBirra.it Youtube Channelaccedi al canale
suggerisci un video

Areabirra.it Facebook Group iscriviti al gruppo

visualizza il profilo

bookmark

Supporters ]

la tua pubblicità qui! clicca per informazioni

La birra Queue de Charrue Brune degustata e recensita da AreaBirra.it ]

Birra Queue de Charrue Brune


 
 Nome: Queue de Charrue Brune
 Produttore: Vanuxeem
 Nazione di appartenenza: Olanda
 Gradazione: 5.40% Vol.
 Stile: Ale stile Belga - Tripel
 Colore: roso scuro
 Bicchiere suggerito:
 Note:
Le serate particolari hanno bisogno di birre particolari, soprattutto quando davanti a se si ha una scacchiera, una discussione importante e l’orologio non appartiene al tuo universo…
 
Quando si parla di birre adatte alla riflessione è immorale non sentirsi stuzzicati dai sapori acidognoli, dal fruttato e dall’amore degli artigiani nel produrre alcune specialità….
Detto questo, sfogliando la carta delle birre come avrei potuto perdermi una Queue de Charrue Brune alla spina???
La Queue de Charrue Brune è una buonissima old bruin, il colore è un magnifico rossoscuro che contrasta splendidamente con la leggera cremosissima schiuma che l’accompagna.
 
Al primo abbocco la Queue de Charrue Brune risulta essere leggermente meno acidula di quanto mi fossi aspettato, mi è immediatamente sorto il dubbio che le produzioni per l’esportazione siano come a volte capita addolcite artificialmente per renderle commercialmente più vicine ai palati (certamente meno affini a questi sapori) italiani…
 
Il lecito dubbio comunque è valso il tempo di un battito di ciglia, inebriato dalla piacevolissima aroma, [che tanto mi ha ricordato la mela] ho continuato la mia degustazione….
La Queue de Charrue Brune ha un bouquet di profumi veramente notevole, la prima cosa che colpisce è il fruttato di questa birra che la fa da padrone anche nel sapore, mela, ciliegia, e punte di coriandolo, il tutto unito al sapore legnoso dato dalla stagionatura in botte, tutto questo sposato con quel retrogusto acido che ti invita alla seconda sorsata grazie alla sua gradevolissima persistenza.
 
Storicamente la Queue de Charrue Brune è un prodotto antico, le sue origini si devono alla brasserie Vanuxeem, la cui produzione è stata cessata nel 1962, per essere ripresa soltanto a metà degli anni ’80 da un imprenditore che ha comprato i diritti di uso di questo marchio.
 
Personalmente la ritengo un buonissimo prodotto, facile da bere per via del suo sapore non troppo estremo, del suo basso tasso alcolico, e da una piacevole acidità che invoglia tantissimo a bere ancora.
Penso che il modo migliore per bere questa birra sia accompagnandola a una piacevole serata, per una volta non me la sento di suggerirvi un accostamento culinario…
 
Vorrei però spendere due parole per chi consuma la Queue de Charrue Brune per la prima volta: se vi piace questa birra il passo successivo è la Duchesse de Bourgogne, se avete la fortuna di vederla, magari in versione “true”, non potete assolutamente perderla!
 Temperatura di servizio: 10°C
 Sito web ufficiale:
 Info: la birra Queue de Charrue Brune è stata recensita il 14/01/2007 da Alessio

Altre birre appartenenti allo stile
Ale stile Belga - Tripel

 Tripel Karmeliet
 Gentse Tripel
 Kasteel Blond
 

Vanuxeem produce e commercializza anche:

Spiacente, AreaBirra.it non ha recensito altre birre prodotte da Vanuxeem.

Altre recensioni su questa birra:

Altri autori non hanno recensito questa birra.

Commenti alla recensione


Ci sono 0 commenti a questa recensione.

Hai bevuto e degustato la birra ? Pubblica il tuo commento!