Speciali ]

Area Riservata ]

Social networks ]

AreaBirra.it Youtube Channelaccedi al canale
suggerisci un video

Areabirra.it Facebook Group iscriviti al gruppo

visualizza il profilo

bookmark

Supporters ]

la tua pubblicità qui! clicca per informazioni

La birra Harveys 1859 Porter degustata e recensita da AreaBirra.it ]

Birra Harveys 1859 Porter


 
 Nome: Harveys 1859 Porter
 Produttore: Harveys
 Nazione di appartenenza: Inghilterra
 Gradazione: 4.80% Vol.
 Stile: Porter/Stout - Porter
 Colore: scuro
 Bicchiere suggerito:
 Note:
Passando davanti al birrificio Harveys, situato in una cittadina fluviale del Sussex, la prima cosa che salta all’occhio è l’insegna: «Traditional Brewery»; la storia di questa piccola ma solida azienda, infatti, ha inizio verso la metà del ‘700, ed ha accompagnato con grande costanza la vita pacifica di una tra le zone più caratteristiche dell’Inghilterra.
 
Il prodotto più noto della Harveys è questa porter, introdotta nel 1859, come segnalato dall’etichetta, e rilanciata una decina d’anni fa in seguito al revival delle porter nei confronti delle più gettonate stout.
Una birra del genere spiega alla perfezione perché le stout abbiano avuto la meglio, ma spiega altrettanto bene perché proprio negli ultimi anni, gli anni cioè della riscoperta della birra come bevanda da “degustazione”, il rapporto tra i due stili si sia riequilibrato.
 
Per quanto sia dura trovare superstiti che possano confermare la fedeltà alla ricetta del 1859, non faccio alcuna fatica a credere all’etichetta: siamo infatti di fronte ad una birra d’altri tempi, una birra che col generale appiattimento del consumo ha ben poco a che fare. Il colore è marrone scuro, ricorda in un certo senso la Coca-Cola; la schiuma è pressoché assente. Al naso giungono note etiliche, quasi medicinali, con una forte componente agrumata. In bocca si percepisce un corpo sostanzialmente leggero ma non privo di carattere; il gusto è asprigno, anch’esso medicinale, con note di soia, e un fondo di cioccolato amaro che si fa strada rapidamente, accompagnando, nel finale, un tocco deciso di caffè nero.
 
Nel retrogusto torna l’alcol, al punto che dopo alcuni secondi sembra di aver sorseggiato un Irish coffee particolarmente ristretto. È chiaro come un prodotto simile si adatti poco al grande mercato, e molto a quello più elitario degli appassionati. E il merito principale della Harveys 1859 Porter sta proprio nel non scendere a compromessi, mantenendosi fedele a quella complessità che caratterizza, per definizione, una vera porter.
Una birra da degustare, lentamente, a temperatura di cantina, lasciando passare un po’ di tempo tra un sorso e l’altro, in modo da apprezzare appieno la ricchezza del retrogusto.
 
Una grande birra, insomma, dedicata a chi di birra se ne intende.
 Temperatura di servizio: 10 - 13°C
 Sito web ufficiale: http://www.harveys.org.uk/laybeerseasonaldraughtales.htm
 Info: la birra Harveys 1859 Porter è stata recensita il 24/03/2005 da kevin

Altre birre appartenenti allo stile
Porter/Stout - Porter

 Anchor Porter
 

Harveys produce e commercializza anche:

Spiacente, AreaBirra.it non ha recensito altre birre prodotte da Harveys.

Altre recensioni su questa birra:

Altri autori non hanno recensito questa birra.

Commenti alla recensione


Ci sono 0 commenti a questa recensione.

Hai bevuto e degustato la birra ? Pubblica il tuo commento!